Pianta? No, fungo!

I 6 modi con i quali i funghi possono salvare il mondo: Paul Stamets@TED


L’organismo più grande?
Un fungo

La classificazione tassonomica di Prototaxites, un organismo vegetale estintosi 350 milioni di anni fa, è rimasta in dubbio per più di un secolo e mezzo

L’organismo più grande mai vissuto sulla Terra era un fungo.

Lo afferma una nuova ricerca di un gruppo di studiosi dell’Università di Chicago (http://www.uchicago.edu/) e del National Museum of Natural History (http://www.mnh.si.edu/) di Washington, in un articolo pubblicato sull’ultimo numero della rivista Geology (http://www.gsajournals.org/perlserv/?request=get-archive).
Resti parziali di questo organismo, estintosi circa 350 milioni di anni fa e descritto per la prima volta 150 anni fa dal paleobotanico americano J.W. Dawson, sono stati trovati in varie parti del mondo, dal Nord America all’Arabia Saudita, ma la sua classificazione è sempre stata incerta. Il frammento studiato da Dawson – lungo 2,13 metri e con un diametro di 91 centimetri – aveva fatto ritenere allo studioso che si trattasse di una pianta arborea imparentata con le attuali conifere e in particolare con il tasso, e proprio per questo l’aveva battezzato con il nome di Prototaxites.

Tuttavia, nonostante i continui studi, nessuno era riuscito a portare prove definitive per questa attribuzione tassonomica, basata unicamente sull’aspetto di quella che sembrava la corteccia di un albero d’alto fusto, tant’è che gli studi sull’organismo continuarono, senza però mai dissolvere i numerosi dubbi sollevati dalla comunità dei botanici.
Nel 1919, Francis Hueber del National Museum of Natural History avanzò l’idea che in realtà Prototaxites fosse un fungo, ma la sua ipotesi fu scartata nell’incredulità generale. “Francis Hueber ha contribuito più di ogni altro alla comprensione di Prototaxites” dice oggi Carol Hotton, che ha diretto la ricerca. “Basandosi sulla struttura interna di quel “bestione”, egli costrurirà una valida ipotesi che si trattasse di un fungo gigantesco, ma finirà per soccombere per il fatto di non aver mai trovato la “pistola fumante” per la sua ipotesi, rappresentata dalle strutture riproduttive del fungo, prova che avrebbe convinto il mondo.”

Cosa che ora è riuscita a Hotton e colleghi.

Informazioni su zipstudio

100% idee, progetti, art-action, vintage, riciclo, fiori, piante...
Questa voce è stata pubblicata in analisi, teorie, intuizioni, idee, ricordi, Cura della Terra, omeostasi, Teoria Generale dei Sistemi e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...